Con l’arrivo della tanto desiderata estate si avvicina per tutti, o quasi, anche il momento delle ancor più agognate vacanze. In effetti molte mamme e papà sostengono che le vacanze per loro non arrivano mai e che una vacanza con i bambini non è affatto una vacanza.

Indubbiamente i bambini, soprattutto se molto piccoli, richiedono molte attenzioni e particolari cure e portarli in un luogo estraneo potrebbe complicare non poco la situazione: ad esempio si amplifica lo stress per farli mangiare o per farli addormentare.

Sei hai un figlio piccolo e stai organizzando le tue vacanze non disperare, se adatti le tue aspettative e se accetti il fatto che tuo figlio metterà necessariamente dei piccoli limiti alle tue attività, riuscirai comunque a rilassarti. E se saprai addirittura essere flessibile e sarai in grado di cambiare i tuoi programmi adattandoli a quelli del tuo piccolo, massimizzerai il divertimento e minimizzerai la frustrazione.

Inoltre se seguirai i 6 preziosi consigli di seguito elencati, potrai goderti la vacanza come non avresti immaginato.

bimbo che dorme sulla spiaggia

1. Sistema le tue cose il prima possibile. Appena arrivati a destinazione organizza immediatamente gli spazi sia tuoi ma soprattutto del tuo piccolo, che non deve percepire come interrotti i rituali che scandivano la sua giornata anche se ora siete in un’altra città.

2. Dai priorità al sonno del bambino. Il sonno è una di quelle abitudini di tuo figlio che non può essere assolutamente interrotta e solo mettendolo al primo posto potrai rilassarti anche tu. Quindi devi essere bravo a riproporre tutti i rituali di casa, senza trascurarne alcuno.

bimbo che mangia sulla spaiggia

3. Fai in modo che i pasti siano momenti tranquilli. In vacanza è consuetudine andare spesso al ristorante, ma sarebbe bene evitare e preferire il tuo alloggio per pranzare e cenare, così ti stresserai di meno e potrai pianificare i pasti sulla base dei ritmi del piccolo. Se poi non puoi proprio evitare, allora scegli luoghi informali e piacevoli, piuttosto che ristoranti di lusso dove invece trascorrerai il tuo tempo a stare attento che il piccolo non faccia danni o disturbi gli altri ospiti.

4. Trascorri molto tempo all’aria aperta. Se il tuo piccolo fatica a dormire in casa per via del caldo o della culla non sua, fare lunghe passeggiate in carrozzino potrebbero aiutarlo a fare anche dei bei pisolini. Naturalmente devi assicurarti di ripararlo bene dai raggi solari per evitare che si prenda un’insolazione.

bimbo che gioca

5. Evita di fare programmi troppo rigidi. Aspetta che il tuo bambino sia di buon umore per decidere di fare qualcosa, se sarai bravo ad essere flessibile nei tuoi programmi riuscirai a trascorrere piacevolmente il tempo.

6. Informati sui servizi per i bambini. Se sei in vacanza in un hotel, in un resort o in un villaggio potresti approfittare dei servizi di babysitting per prenderti un po’ di tempo per te o da condividere con il partner. Ma anche se sei in appartamento potresti cercare una baby sitter qualificata che di tanto in tanto venga in tuo soccorso.